CHI SALE & CHI SCENDE

    0
    56
    ”Pubblicita”

    Chi sale:

    Bentrovati nella nostra rubrica “chi sale e chi scende”… Torniamo a scrivere dopo che per gli “orrori” di Eleven non è stato possibile commentare le prestazioni dei rossoverdi nella partita precedente, e lo facciamo felici e soddisfatti dopo la convincente vittoria interna per 3 a 0 contro il Potenza, che rende ancora più amaro il pareggio esterno all’ultimo minuto contro la Casertana di domenica scorsa. Buona lettura e come sempre, avanti Ternana!!

    Chi sale:
    Defendi:viene ancora una volta impiegato come terzino e offre una prova attenta sfiorando il gol del vantaggio.. Sicurezza!
    Boben: offre sicurezza al reparto arretrato orfano dell’infortunato diakité… La sua esperienza in Russia si fa sentire, corre marca spazza e segna..soldatino!
    Suagher:ha due clienti molto fisici e al netto di qualche fallo di troppo e del solito cartellino giallo riesce quasi sempre a vincere i duelli.. Attento!
    Frascatore:debutto dal primo minuto.. Sicurezza e fisicità al servizio dei rossoverdi anche se è ancora lontano dalla forma fisica ottimale… Alla lunga sarà prezioso per la squadra si lucarelli.. Centometrista!
    Palumbo:fuori categoria.. Oro colato!
    Furlan:ottimo primo tempo, scompare nella ripresa… Ma da come siamo stati purtroppo abituati a vederlo in questi due anni sembra il vecchio ff7 e siamo contenti così.. Rinato!
    Partipilo:porta in vantaggio I rossoverdi e si rende autore di giocate interessanti.. Potrebbe incidere di più ma per ora va bene così.. Ingegnoso!
    Falletti:fuori categoria… Oro colato!
    Raicevic:a nostro avviso migliore in campo per il servizio che offre alla squadra.. Non bello esteticamente ma estremamente efficace, torre di testa, sponde per i compagni, e sportellate con i difensori.. Erano anni che chiedevamo una punta fisica e forse, nonostante l’età avanzata, l’abbiamo finalmente trovata… Fondamentale!!
    Lucarelli:è una Ternana che a tanti potrà anche non piacere, anche se quando si mettono in moto Palumbo e falletti è un piacere per gli occhi, ma la caratterista migliore è che finalmente si ha la sensazione di essere una squadra, compatti e quasi mai in difficoltà… La grinta del tecnico sembra riflettersi nei giocatori in campo e speriamo che questo sia da buon viatico per il proseguimento della stagione.

    Chi scende:
    Iannarilli: spiazzato nella conclusione dalla lunga distanza del primo tempo di Salvemini che se avesse inquadrato la porta avrebbe sicuramente segnato… Inguardabile all’inizio ripresa nella punizione da centro campo culminata poi con il legno centrato a porta vuota.. In una gara dominata e mai in discussione, errori del genere avrebbero rimesso in discussione il risultato e dato fiducia ad una squadra mai scesa in campo al Liberati… Insicuro!
    Proietti:giustificato dal lungo stop per infortunio e dalla condizione precaria, sembra però un lontano parente del giocatore ammirato durante il girone di andata dello scorso anno.. Sarà cura di Lucarelli recuperarlo.. Scarico!