Il disastro è completo

    0
    445
    ”Pubblicita”

    Finalmente ricomincia il campionato,si risale su quei gradoni che sono mancati per tanto tempo,colpa delle festività,finalmente quella palla tornerà a scivolare sull’erba…

    Questo è il pensiero che un po’ tutti noi oggi al Liberati abbiamo avuto,magari l’abbiamo condiviso con gli amici,con la fidanzata o magari ce lo siamo tenuti dentro tipo un innamorato che non è capace di dichiararsi alla propria morosa.
    Pochi minuti e subito tutta questa atmosfera è svanita,i nostri soliti lanci lunghi ed i nostri soliti errori individuali hanno fatto sì che quella che doveva essere una giornata di festa e di partecipazione è diventata una giornata da dimenticare e nera sotto tutti i punti di vista.
    La Ternana che avevamo lasciato a dicembre è ricomparsa in maniera decisa quest’oggi,nulla è cambiato,abbiamo ritrovato la squadra senza idee e senza mentalità,2 occasioni sole create contro una formazione nettamente al di sotto del nostro livello (sulla carta) ma che sicuramente era venuta a Terni per difendersi e ripartire.
    “Lu puntu è bono” gridava qualcuno a 10 minuti dalla fine, e con il senno del poi non mi sento di dire che era sbagliato…anzi.
    Ma quando tutto sembrava andare liscio e sembrava che la partita dovesse morire sullo 0-0 ecco che la follia ha preso vita. Iannarilli esce in un intervento kamikaze sulle gambe dell’attaccante del Fano,rigore sacrosanto e 0-1 per loro,il disastro è completo.
    Ora non so cosa ci succederà,l’esonero del Mister è l’unica nota positiva di questa buia e grigia giornata,la mia speranza è che il nuovo allenatore riuscirà a dare nuova linfa e cattiveria ad una squadra ormai spenta e che molto probabilmente dice addio alla serie B diretta.

    Matteo.P

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here